La User Experience (o comunemente UX) è l’esperienza individuale di un utente su un sito web resa possibile dal design e dal contenuto dello stesso.  La User Experience Research riguarda il passo precedente alla UX: consiste in tutto il lavoro di analisi e ricerca finalizzato allo sviluppo di un’eccellente User Experience.

Prima di iniziare, premettiamo che la User Experience non è limitata ai soli siti web, ma abbraccia ogni oggetto, prodotto o servizio che abbia a che fare con un essere umano. L’esperienza dell’utente è infatti uno dei punti di cardine di ogni progetto che contempli un interazione e, di conseguenza, un’esperienza.

Essendo però io un web designer mi concentrerò sulla User Experience del sito web per semplificare il discorso e renderlo più chiaro e concreto possibile.

 Cos’è la User Experience? Partiamo dal principio

User experience encompasses all aspects of the end-user’s interaction with the company, its services, and its products

— Nielsen Norman Group

Ovvero, la User Experience comprende tutti gli aspetti dell’interazione tra il possibile cliente e l’azienda, con tutti i suoi servizi e i suoi prodotti.

Sul sito web è presto detto quanto la User Experience sia importante. L’esperienza che ogni utente fa di un’azienda attraverso il suo sito web è l’unica occasione di fare una prima buona impressione. Non è un momento che inizia e finisce con la navigazione: l’esperienza che farà l’utente sarà il filtro con il quale affronterà il rapporto con la tua azienda. Oppure il motivo per cui eviterà di contattarti.

Un sito web ben fatto può aiutarti a portare a termine una vendita, a raccogliere un contatto fondamentale che svolta il tuo business. Un sito web che invece non è stato costruito per creare una buona User Experience farà storcere la bocca al tuo utente, gli farà perdere fiducia, solo con un grande coraggio potrebbe decidere di contattarti comunque, anche se sei il migliore sulla piazza.

Leggi anche: Come costruire un sito web che converte grazie al web design strategico

Il discorso è ancora più calzante quando abbiamo a che fare con un e-commerce. Senza pensare al tuo utente (non ancora), sii tu l’utente. In quali occasioni sei approdato su un e-commerce che non fosse Amazon o Zalando e hai acquistato un prodotto? Quando la tua esperienza è stata piacevole, semplice e intuitiva? Oppure quando hai dovuto litigare per 28 minuti sullo smartphone con un sito contro-intuitivo, lento, che non dava informazioni o le metteva in posizioni irraggiungibili?

Quindi ci siamo capiti: la User Experience ha l’arduo compito di facilitare la vita al tuo visitatore, di spianargli la strada verso l’acquisto o il contatto o fino al soddisfacimento del suo bisogno. Per poter essere efficace, però, la User Experience deve basarsi sui risultati di una buona UX research

 User Experience Research: cos’è e come farla

La UX Research comprende tutti i metodi di ricerca che hanno come finalità la raccolta e l’analisi dei dati per ottimizzare le performance di un business o, nel nostro caso, di un sito web. In questa fase dobbiamo comprendere chi sia l’utente, in quale contesto navigherà il sito e di cosa ha bisogno perché la sua esperienza sia positiva.

Prima di iniziare un qualunque progetto, nella fase di analisi è necessario tenere conto di 4 elementi fondamentali per la realizzazione di un’ottima UX.

  • Accessibilità: sebbene ogni utente sia diverso e abbia necessità differenti, tutti loro devono poter navigare il sito senza difficoltà. Per definizione viene considerato accessibile un sito che è in grado di essere fruibile anche da soggetti con capacità limitate, siano esse ambientali, fisiche o tecnologiche.
  • Estetica: utilizzare un’interfaccia graficamente semplice, minimal e poco elaborata rende ogni operazione più semplice. LESS IS MORE! La grafica è la prima cosa che salta all’occhio ed è il primo elemento che l’utente tiene in considerazione (anche inconsciamente) e che lo fa restare sul sito o fuggire a gambe levate.
  • Utility: individuare il target di riferimento è il primo passo per comprendere l’utilità per ogni specifico utente e di conseguenza di quali elementi ha bisogno per raggiungere il suo obiettivo.
  • Usability: Con usabilità di un sito web si intende il grado in cui un utente può utilizzare un sito o un prodotto per raggiungere i suoi obiettivi con facilità, velocità e soprattutto soddisfazione.  L’usabilità può essere considerato l’elemento più importante, che coniuga in sé sia aspetti cognitivi, funzionali e grafici.

Non esiste un metodo definitivo per fare una UX Research. Dipende dalla complessità del progetto, se si tratta del miglioramento di un sito web esistente o un sito nuovo e da molte altre variabili.

Quello da cui è sempre bene partire sono le domande giuste. Domande che fai a te stesso a cui cercherai una risposta e domande che ogni buon web designer deve fare al proprio cliente quando inizia un progetto e durante il suo sviluppo.

Queste domande muteranno nel corso del lavoro seguendo in genere 4 fasi.

Scoperta

La fase di scoperta è quando cerchi di comprendere la realtà che hai di fronte e i bisogni delle persone. Questa è una fase precedente a qualunque parte operativa e consiste in:

  • Interviste (al target, al cliente, ai collaboratori dell’azienda, al personale che è a contatto con i clienti per comprendere cosa cercano,…)
  • Studi per comprendere le esigenze e i comportamenti degli utenti
  • Analisi del mercato, dei competitor, dei punti di forza e di debolezza

Esplorazione

In questa fase si entra nel vivo della costruzione del sito web e la definizione delle sue caratteristiche fondamentali. È in questo momento che:

  • si confrontano le caratteristiche dei concorrenti.
  • si costruiscono le buyer personas
  • si analizza il customer journey e l’attività dell’utente per trovare modi per risparmiare tempo e fatica.
  • si immaginano diversi approcci e si testano le idee migliori
  • si raccolgono i primi feedback all’interno dell’azienda.

Test

I metodi di test e convalida servono a controllare i progetti durante lo sviluppo e successivamente alla pubblicazione, per assicurarsi che i sistemi funzionino. Sarà quindi necessario:

  • Eseguire test qualitativi di usabilità interni.
  • Parlare con i gruppi di utenti.
  • Monitorare i social media per comprendere le difficoltà incontrate dai visitatori.
  • Eseguire test di benchmark per determinare tempi, navigazione e tassi di errore del sistema attuale, in modo da poter misurare i progressi nel tempo in caso di revisione.

Ascolto

L’ascolto è importantissimo durante tutto il processo di progettazione, costruzione e test per comprendere i problemi esistenti e per cercare eventuali nuovi problemi. Analizzare i dati raccolti, le query di ricerca e monitorare bug e domande aiuta a migliorare costantemente le performance del sito web.

3 vantaggi della UX research quando vuoi creare un sito web che converta

  1. Prendere decisioni sulla base dei dati

Uno dei principali vantaggi dell incorporare la ricerca UX in tutto il processo di progettazione e sviluppo del sito web è che ti permette di comprendere i comportamenti degli utenti e di prendere decisioni migliori.

I dati certi ti aiutano a ridurre il rischio di fare la cosa sbagliata. O di fare la cosa giusta nel modo sbagliato.

  1. Rimuovere i bias dal processo di progettazione della User Experience

Si ha un bias di conferma quando un’interpretazione soggettiva viene utilizzata per prendere delle decisioni e tutto il progetto viene forzato per adattarlo a quella interpretazione. Il bias di conferma è uno dei pericoli più subdoli in cui può imbattersi un web designer, che potrebbe fermarsi alla propria esperienza senza aprire i propri orizzonti.

Quando inizi un progetto, devi imparare tutto da zero. Parto da zero ogni volta. Sono sempre sorpreso dai dati raccolti.

Bertrand Berlureau, Senior Product Designer presso iMSA

Un modo efficace per rimuovere i pregiudizi dal processo di progettazione è porre domande efficaci per portare allo scoperto le proprie ipotesi che non sono basate sui dati o sulle prove.

  1. Testare e convalidare i concetti

La UX research ti consente di testare e convalidare le tue idee in anticipo, senza aspettare la pubblicazione per raccogliere feedback.

Test di usabilità, interviste con utenti moderati e non moderati, focus group e sondaggi online accuratamente progettati sono metodi molto efficaci che consentono di testare qualsiasi cosa, da un modello a bassa fedeltà a prototipi ad alta fedeltà.

Costruire un sito web con un’ottima User Experience è un ciclo continuo di ascolto, apprendimento e modifiche per rispondere alle esigenze degli utenti.

Quindi iniziamo? Vuoi un sito perché ce l’hanno tutti o vuoi un sito che faccia funzionare il tuo business? Parliamone.

Pubblicato il 27 Agosto 2021| Categoria: Web Design| 6.9 tempo di lettura|

Il problema è che non ci sono semplici risposte "giuste" per la maggior parte delle domande sul web design (almeno non per quelle importanti). Ciò che funziona è un buon design integrato che riempie un bisogno - pensato con cura, ben eseguito e testato. - Steve Krug

Facciamo due chiacchiere?

Nella più totale saturazione del mondo digital, il coinvolgimento è tutto: ecco perché non comincio a progettare fino a quando non ho capito chiaramente:

  • Il tuo business
  • Il tuo approccio
  • Il tuo posizionamento
  • Il tuo pubblico
  • La tua strategia
E se qualcosa non ti è chiaro, sentiamoci, sarò lieto di spiegarti e consigliarti.*

*Farò di tutto per richiamarti in pochissimo tempo, in orari di ufficio, esclusi sabato, domenica e festivi.

Mario Montanari Web Designer

Mario Montanari

Web/UX Designer Senior & Digital Strategist
3518675290
Grazie, la tua richiesta di contatto è stata inviata.
C'è qualcosa che non va, hai inserito tutti i campi necessari? Grazie!
Chiederò l'appuntamento via WhatsApp
Privacy *
Non ti iscrivo a nessuna newsletter o spam :)